MTB Giorno 3

GIORNATA IN MTB

Siamo a questo punto pronti per conquistare la vetta più alta dell’isola: la Montagna Grande 836m sul livello del mare. Inizieremo la salita con una prima sosta presso il sito archeologico di San Marco e Santa Teresa (1), Qui ammirerete la stupefacente acropoli romana e scoprirete lo splendore dell’antica Cossyra durante l’epoca punico-romana quando l’isola era una delle mete più ambite del Mediterraneo centrale per la sua posizione strategica tra Africa e Sicilia. E’ proprio in questo luogo che nell’anno 2003, furono rinvenute i cosiddetti ritratti imperiali risalenti al I secolo d.C.
E’ da qui che ci sposteremo presso uno dei luoghi più ancestrali dell’isola: Montagna Grande. Dal paesino di Sibà (2) ultimo paesino abitato prima di raggiungere la Montagna Grande (3) vetta (4) più alta dell’isola 836 s.l.m. Il percorso si sviluppa all’interno della pineta naturale, dopo una splendida salita, in cui incontreremo le fumarole di Kuddia Mida, conquisteremo la vetta da cui si si gode di una vista a 360 gradi sull’isola con degli scorci molto suggestivi che ci permetteranno di vedere dall’alto il cratere di Piana Ghirlanda. Dopo una sosta per ricaricarsi, procederemo per Il Lago di venere (5) attraverso degli splendidi single trek tra pinete e antiche mulattiere che collegavano nel passato le varie contrade dell’isola. Passeremo dalle contrade di Randazzo e Bugeber e raggiungeremo infine il Lago di Venere. Si tratta di un cratere vulcanico che ha dato vita ad un bacino con un ecosistema unico al mondo. Ci si potrà rilassare immergendosi nei piccoli bacini con acque calde o cospargendosi il corpo con fango naturale considerato un ottimo trattamento per il benessere della pelle.

Dopo questa rilassante sosta, rientro in struttura per cena e pernottamento.
Durata escursione: 5 ore.; lunghezza km 34; Dislivello circa m 1000